Volontariato e Covid-19 testimonianza di una volontaria

Il Centro Aiuto alla Vita al tempo del Covid

Era la fine febbraio quando improvvisamente fummo colpiti da una notizia che lasciò tutti sorpresi e increduli: un nemico sconosciuto, invisibile e altamente contagioso si stava diffondendo in tutto il mondo.

Fu subito percepita la necessità di intervenire tempestivamente da parte delle autorità. Infatti le ordinanze ministeriali e locali si susseguivano giorno dopo giorno. Infine arrivò l’ordine che tutti dovevamo rimanere in casa. Il nostro pensiero corse subito alle nostre mamme, ai loro bambini, alle loro famiglie che si rivolgevano regolarmente al C.A.V per avere un aiuto: latte, pannolini, spesa,ecc. Come potevamo lasciarle sole in questo momento così difficile? Come conciliare le ordinanze con la distribuzione?

Il Centro Aiuto alla Vita non si poteva fermare!

Così dopo una settimana di chiusura obbligata il servizio riprese nel rispetto delle disposizioni di sicurezza. Qualche volontaria temeraria si assunse il compito di recare la spesa a domicilio alle famiglie impossibilitate a raggiungere il Centro. Molte mamme invece arrivavano da noi a piedi, talvolta con i loro bambini nel passeggino anche loro con la mascherina. Non si trattava solo della spesa, ma anche di un sorriso solo con gli occhi, di una parola da dietro la mascherina, ma avevano bisogno soprattutto di non sentirsi sole! Tra le tante ricordo una mamma che veniva a piedi da fuori città spingendo il passeggino con il suo bambino anche lui con la mascherina. Molte sono le famiglie in difficoltà economica in questo periodo e le richieste di aiuto sono in continuo aumento. Il nostro Centro pone una grande attenzione verso chi ha bisogno come le nostre mamme e particolarmente verso quelle donne che si trovano in un momento difficile per una gravidanza inattesa o indesiderata. Siamo sempre pronti ad accoglierle, ascoltarle e aiutarle.

Ora la nostra speranza è di poter incontrarci e sorriderci finalmente liberi dalle mascherine perchè il nemico invisibile è stato sconfitto!

La volontaria M.V.